giovedì 11 novembre 2010

Agenti letterari: intervista a Vicki Satlow

Ci fa piacere rimandare i lettori a un contributo che ci sembra utile per ricavare un'idea generale su un argomento molto dibattuto in questo blog: le agenzie letterarie.

In questo video, mandato in onda su Iris per la rubrica Ti racconto un libro, è raccolta un'interessante intervista a Vicki Satlow, agente letterario di origine americana che opera però sul mercato italiano. La Satlow rappresenta, fra gli altri, Susanna Tamaro e il giovane Mattia Signorini (cui fra l'altro Booksblog dedicò tempo fa un'intervista in proposito, che può essere attraente per chi sogna di fare lo scrittore per mestiere), e racconta alcuni meccanismi dell'editoria nazionale: il ruolo delle agenzie letterarie, il lavoro specifico dell'agente, la diffidenza che spesso si respira da noi per questa figura professionale che invece oltreoceano ha un margine d'azione più ampio...
Ognuno ne tragga le proprie impressioni, saremo felici di leggerle nei commenti!

1 commento:

marcofreccero ha detto...

Anni fa mi sono rivolto alla Grandi e Associati, e non ho nulla da eccepire. Allora il Web non era così colmo di risorse, quindi se uno voleva un giudizio non consolatorio, doveva rivolgersi a qualcosa del genere. Forse le cose sono cambiate con forum, blog e via discorrendo. Ma sarebbe un errore considerare le agenzie letterarie sul viale del tramonto. Il loro ruolo resterà fondamentale, mentre è quello degli editori e librai a essere messo in discussione. Tra ebook e piattaforme come iBookstore e Amazon (quando si apriranno davvero al mercato italiano), sarà possibile escludere entrambi e, con l'aiuto dell'agenzia letteraria, pubblicare e vendere.