lunedì 27 febbraio 2012

Di nuovo, perché si scrive?

Torniamo su un tema più volte affrontato: perché scrivere? Dopo le voci di Pasolini, Saramago e Baricco lo facciamo questa volta in maniera più spensierata e meno sofisticata citando la scena di Vengo a prenderti nella quale lo scrittore affermato (Harvey Keitel) stimola alla riflessione quello esordiente (Joshua Jackson) e di conseguenza tutti i lettori di questo blog.

Il film di per sé è bruttino, NdR...


1 commento:

Carolina Venturini ha detto...

Perché devi. Ci sono momenti in cui devi scrivere. Non c'è un perché razionale. Semplicemente è.