lunedì 6 febbraio 2012

Scrivere una sceneggiatura


Non solo di romanzi vive l'autore emergente: si esordisce volentieri anche nella scrittura drammatica (a patto di avere imparato come si fa). Tralasciando i rudimenti del mestiere, sui quali non abbiamo le competenze per discutere, segnaliamo uno strumento interessante tra i software gratuiti che possono dare una mano in proposito: Celtx. Lo ha testato per noi un assiduo lettore del blog, regista indipendente.

«Il programma consente di affrontare comodamente la scrittura teatrale, cinematografica, persino il radiodramma, poiché impagina automaticamente e permette l’utilizzo di funzioni che facilitano non poco la stesura dei testi.
La grande comodità, in base alla mia esperienza, riguarda soprattutto la sceneggiatura cinematografica. L’impaginazione usata (che è possibile poi salvare in pdf) è quella americana, ormai consolidata per molti sceneggiatori; la pagina di lavoro riporta tutte le sequenze utili alla scrittura: dall’intestazione scena a personaggio, dialogo, transizione, inquadratura.
Inoltre un riquadro alla sinistra numera automaticamente le scene scritte e permette quindi una consultazione rapida: una volta che, stesa una sequenza, si ha la necessità di tornare a lavorare su di essa è sufficiente cliccare sul numero corrispondente, evitando così di ripercorre ogni volta la sceneggiatura alla ricerca del brano.
In basso poi vi è un’ulteriore voce che è di grande aiuto, lo spoglio della sceneggiatura; questa permette la ricerca, e la collocazione nelle rispettive scene, di tutti gli elementi che compongono il lavoro. Vi possiamo trovare elencate voci come dialoghi, personaggi, inquadrature eccetera ed è davvero una manna per chi affronta un testo cinematografico. Se ad esempio, giunto alla sequenza 80, non mi ricordo più in quale scena compare per la prima volta un personaggio minore, cliccando su spoglio della sceneggiatura e poi su personaggi il programma selezionerà immediatamente le scene in cui quello compare.
Un film esiste sullo schermo, non sulla pagina. La sceneggiatura ben scritta è utile in quanto rassicurante; ma non può prevedere tutto, e soprattutto viene reinventata. Una tecnologia che faciliti il lavoro di stesura quindi non può che essere ben accolta.»

3 commenti:

Gualtiero ha detto...

Interessante. Grazie per l'indicazione!

Carolina Venturini ha detto...

Interessante e molto utile. Calza proprio a pennello con quanto sto studiando ultimamente.

Ergo EgoGigolo ha detto...

Molto molto curioso ed interessante.
Prendo spunto per le prossime elucubrazioni...
Ciao

R.