mercoledì 20 giugno 2018

Il demone dell'errore: Titivillus

Sapevate dell’esistenza del demone del refuso? Ebbene, siate consci che nei momenti di crisi da oggi in poi potrete prendervela con Titivillus.

L’immaginario medievale, ricco in creature demoniache, ne ha partorita una che è stata in seguito identificata come il “diavoletto dell’errore”, il demone disturbatore che distrae i monaci copisti e li induce a introdurre refusi nei testi sacri.
Schermata 2018-05-23 alle 11.42.52La situazione è in realtà un po’ più complessa: la “funzione” originaria di questa figura leggendaria pare fosse quella di annotare nelle chiese le chiacchiere inutili dei fedeli durante la messa, ma anche le omissioni di parole durante la recita delle preghiere. Secoli più tardi, Titivillus è stato identificato come una sorta di patrono (alla rovescia) di scribi e stampatori, tanto da entrare nel nome di più di una casa editrice.
A illustrare in modo esaustivo e piacevole tutto ciò che si sa su questo personaggio è un volumetto edito da Graphe.it: Titivillus. Il demone dei refusi, di Julio Ignacio González Montañés, in uscita il 26 giugno 2018. Collaborare alla correzione finale del testo, dato l’argomento, ci ha causato qualche preoccupazione. Se nel leggerlo troverete un refuso residuo, la colpa non sarà nostra né dell’editore (sempre molto attento), ma – naturalmente – del nostro demonietto.

Nessun commento: